Come far squirtare una donna: scopri tutti i segreti per farla arrivare all’orgasmo perfetto!

Come far squirtare una donnaCome far squirtare una donna e’ un dilemma che molti uomini si pongono.

Chi meglio di una donna può svelare i segreti su questa sublime pratica sessuale?

Per l’occasione ho invitato ‘Maestradarte’ a scrivere un articolo sull’argomento per gli utenti di seduzione magnetica.

Per chi non conosce ‘Maestradarte’… beh è semplicemente una forza della natura, scrittrice e blogger esperta di erotismo estremo e fondatrice del sito www.vibratoriperdonne.com

Ti lascio alle sue parole.

Riuscire a far eiaculare una donna e’ un premio a cui tutti gli uomini ambiscono.

Certo, non e’ facile. Richiede una certa esperienza e una buona dose di pazienza e rilassamento.

Ma veder la propria donna schizzare come un idrante e’ un piacere oltre ogni aspettativa… Naturalmente non c’e’ una regola fissa o uno schema da seguire passo passo che vada bene per tutte.

Ogni donna e’ a se, ed e’ a se anche il suo modo di aprirsi e di lasciarsi andare all’orgasmo.

Sta a te capire come farla sentire a proprio agio per poter far uscire tutto il meglio di lei…

In questo articolo ti daro’ qualche consiglio utile su come far squirtare una donna accompagnandola passo passo in questa fantastica esperienza.

Vedrai che alla fine diventerai un esperto di eiaculazione femminile e ti bastera’ pochissimo per arrivare a sconvolgerle i sensi.

Sei pronto? Che la sfida abbia inizio…

COME FAR SQUIRTARE UNA DONNA: alla ricerca del punto segreto…

Allora, innanzi tutto, lo squirt (o eiaculazione femminile) e’ un getto di liquido (simile a quello seminale maschile) che si attiva ed esce tramite la stimolazione del punto G.

A differenza dell’eiaculazione maschile, non e’ una cosa cosi automatica.

Basti pensare che fino a pochi anni fa questo termine era sconosciuto ed erano pochissime le donne che potevano dire di aver “eiaculato” perche’ fino a quel momento lo “schizzo” era sempre stata una prerogativa maschile.

Ora questa pratica sta prendendo piede, ma sono ancora molte le donne che si imbarazzano a sentirne parlare, che non sono pienamente coscienti delle potenzialita’ della loro vagina e che pensano che squirtare sia solo per le porno star… Stara’ a te fargli cambiare idea…

Qui sotto troverai un’infografica che ti darà un’idea generale di cos’è lo squirt e come viene attivato…

come far squirtare una ragazza

Cerchiamo di dare un senso all’immagine qui sopra:

Non sei sicuro di avere gli strumenti adatti per riuscire a fare un ”buon lavoro”?

Niente paura, l’approccio pratico è il modo migliore per avvicinarti allo squirting. Stimolando il ”punto g” con forza, andrai a rinvigorire indirettamente le ghiandole di Skene (la variante femminile della prostata), situata proprio sopra al ”punto g”.

Questo causa il riempimento e successiva eiaculazione femminile che viene espulsa con potenza proprio quando si arriva al culmine dell’orgasmo.

Non c’è niente di così intenso da poter essere paragonato all’orgasmo con squirt e addirittura l’euforia che si prova può durare anche per più di mezz’ora. In più, vedere una donna che squirta rende tutto ancora più bello.

Non credi sia il momento di far provare tutto questo alla tua donna?

Quindi per riuscire a far squirtare una donna bisogna innanzi tutto trovare il punto G. Questo magico bottoncino si trova ad una profondita’ di circa 5/6 cm sulla parete anteriore della vagina. Per trovarlo bisogna infilare due dita nella tua donna e stimolare un po tutta quella zona.

Il punto G e’ formato da un tessuto che ricorda i corpi cavernosi del pene, per cui prima di riuscire a sentirlo dovrai massaggiare bene e con insistenza quell’area, fino a che non percepirai un bozzetto che piano piano iniziera’ ad ingrossarsi.

Dovrai fare pratica prima di riuscire ad individuarlo con facilita’ perche’ la sua posizione varia da donna a donna e anche la sua sensibilita’ allo stimolo.

Ricordati: tutte le donne possono squirtare, ma non tutte hanno la capacita’ di lasciarsi andare per farlo.

Tu le dovrai aiutare in questo. Come?

1 – METTILA A SUO AGIO

Se una donna non e’ rilassata e non ha il giusto coinvolgimento mentale, difficilmente riuscira’ a squirtare.

Per far rilassare lei, devi essere tu rilassato per primo quindi non avere in testa il solo punto fisso di farla squirtare. Quello arrivera’ dopo. Sara’ il magnifico finale di un ancora piu’ magnifico orgasmo che le farai godere.

Falla sentire desiderata e solo tua. Concentrati su di lei e sul suo godimento. Mettila al centro delle tue attenzioni.

I preliminari sono la base di tutto. Tutta la zona intima della tua ragazza va stimolata fin da subito e con attenzione per farle salire l’eccitazione che la portera’ a squirtare.

Se vedi che e’ tesa, falla sdraiare a pancia in su e allargale le gambe. Accarezzala delicatamente, quasi sfiorandola, vicino al clitoride e poi fai scivolare la mano piu’ in basso, vicino all’entrata della vagina. Fai cosi piu’ volte fino a che non sentirai che lei si sta rilassando e inizia ad eccitarsi.

A questo punto, puoi iniziare a lavorare con la lingua. Leccala, baciala, succhiala. Apri le grandi labbra e tutte le pieghe vaginali. Tocca delicatamente con la punta della lingua queste zone ultra sensibili e senti come lei reagisce. Poi aumenta l’intensita’, ma sempre stando attento alle sue reazioni.

Non avere fretta e non metterle fretta… e’ ora che stai preparando il terreno fertile per lo squirt…

Se lei gradisce (e sono certa che gradisce) continua ad usare la bocca e la lingua e con una mano stimolale dolcemente anche il clitoride… Questo la fara’ impazzire di piacere.

Continua a farlo e, sopratutto, falle sentire che a te piace dedicarti solo a lei…

Lo devi fare con piacere, vero piacere! Dopo tutto sei tra le gambe della tua donna e hai libero accesso a tutta la sua intimita’… Devi sentirti molto orgoglioso di questo…

Se lo fai controvoglia e di fretta, otterrai l’effetto contrario. Lei si sentira’ col fiato sul collo,  avra’ l’ansia di squirtare e non ci riuscira’… Lei si demoralizzera’, tu ti sentirai incapace e, a lungo andare, questo potrebbe ledere il vostro rapporto…

A questo punto dovrebbe essere abbastanza eccitata e rilassata per passare alla fase successiva…

Intanto, se non l’hai ancora fatto, ti consiglio di scaricare il Video corso gratuito che ti svela i segreti della seduzione. Puoi accedere ai video cliccando qui.

2 – LA TECNICA

E’ ora di iniziare la stimolazione vera e propria.

Lubrifica bene l’indice e il medio della mano e penetrala delicatamente. Se i preliminari sono andati nel modo giusto e lei si e’ rilassata a dovere, non ci sara’ neanche bisogno del lubrificante. Sara’ talmente bagnata ed eccitata che le dita entreranno da sole…

Se senti che invece c’e’ un po di attrito, usa il lubrificante e gioca con la sua passerina…

Fai con le dita lo stesso movimento di penetrazione che faresti in un rapporto sessuale. Su e giu’, su e giu’… prima piano piano, poi sempre piu’ velocemente e nel frattempo, mentre spingi le dita in su, col palmo della mano le stimoli anche il clitoride…

Non escludere che durante i preliminari lei potrebbe gia’ avere uno o piu’ orgasmi. Se e’ cosi, molto bene! Vuol dire che si e’ sciolta ed e’ piu’ disinibita nei tuoi confronti.

squirting punto gCome fai a capire se e’ pronta per la stimolazione del punto G?

Semplice, se ti accorgi di avere la mano zuppa nonostante hai infilato solo due dita… e’ pronta!

Quel liquido che lei sta gia’ perdendo, non e’ altro che il liquido che uscira’ anche durante lo squirt. Quindi anche questo e’ buon segno. Se lei si bagna tanto e facilmente, e’ piu’ probabile che squirtera’ senza troppi problemi e in abbondanza.

Ora vai alla ricerca del punto G. Infila indice e medio. Stimola con decisione la zona a circa 5/6 cm di profondita’ e aspetta di sentirlo emergere dal suo nascondiglio. Ci vorra’ un po di tempo, quindi non avere fretta.

Ora piega le dita leggermente all’insu’ come a formare una piccola conchetta.

Il movimento esatto da fare e’ questo:

  • Muovi la mano dal basso verso l’alto
  • Contemporaneamente muovi le dita come se volessi dire “vieni qui”

Prima di provare questo movimento su una donna fai un po di pratica da solo. Inizialmente ti restera’ un po difficile capire la tecnica esatta, ma in realta’ tutto sta nella combinazione di questi due movimenti da fare insieme.

Una volta che avrai preso confidenza con questo movimento ben preciso, puoi provare le altre 4 tecniche che troverai nell’immagine qui sotto.

come far squirtare una donna

Numero 1: tecnica ”come hither”

Col palmo rivolto verso l’alto, inserisci delicatamente 1 o 2 dita nella vagina, fino alle nocche. Sentirai un punto, sulla parete anteriore della vagina, granuloso, ruvido e più rigido dell’area circostante.

Muovi delicatamente le dita come a fare il gesto ”come hither” (vieni qui) e gradualmente aumenta pressione e velocità fino a che il punto g non si gonfia.

Numero 2: tecnica ”running man”

Una tecnica fantastica da sperimentare molto simile alla precedente ”come hither” solo che in questa sono sempre richieste 2 dita che si muovono indipendentemente simulando il movimento della corsa.

Questo permette di stimolare in modo più intenso tutti i ”lati” del punto g.

Numero 3: tecnica ”window washer”

Anche qui, come nelle due tecniche precedenti, vanno inserite 2 dita che vanno fatte scorrere sulla superficie del punto g, simulando il movimento di un lavavetri o, meglio ancora, come insegnava il maestro Miyagi in Karate Kid ”dai la cera, togli la cera”…

Numero 4: tecnica ”the hook”

C’è chi la considera la miglior tecnica in assoluto per avere un orgasmo sensazionale. Le due dita centrali, medio e anulare, vanno inserite ad uncino all’interno della vagina.

Il palmo della mano dovrebbe poggiare sull’ osso pubico con il mignolo e l’indice che puntano in basso. A questo punto tutto quello che devi fare è massaggiare.

Il punto G ha bisogno di insistenza e decisione per farlo eccitare a dovere, quindi usa un po di “forza bruta”, ma senza esagerare (leggi anche l’articolo: come far eccitare una donna).

Mentre fai tutto questo, se riesci, col palmo dovresti sempre stimolarle il clitoride. Ascolta sempre come lei reagisce a tutti questi nuovi stimoli. Probabilmente sono sensazioni che non ha mai provato e potrebbe sentirsi strana e confusa. Tranquillizzala, falle capire che e’ tutto normale… Anzi, si sta avvicinando rapidamente al momento fatidico…

Il movimento delle mani deve essere deciso, intenso, ma allo stesso tempo sensibile e rispettare l’ intimita’ della tua donna.

Una precisazione: capisco la voglia e l’eccitazione di arrivare a farla esplodere al piu’ presto, ma attento al movimento che fai perche’ questo e’ il segreto dello squirt!

Non sei un segugio che scava la terra in cerca del bottino che ha nascosto… Sei come un’esploratore alla ricerca del Sacro Graal, hai un tesoro a portata di mano e sai che devi averne cura gelosamente altrimenti rischi che ti sfugga da sotto al naso senza sapere se lo vedrai mai piu’…

Se lei reagisce bene, continua questo movimento con insistenza, alternandolo anche al classico “su e giu”.

Naturalmente, non concentrarti troppo SOLO su questo punto. Ogni tanto dalle tregua ed esci dalla sua passerina. Baciale il collo, mordile i capezzoli, accarezzala e fai in modo che sia lei stessa a chiederti di ricominciare…

Quello di non sapere come toccare nel modo giusto una donna è un errore classico che vedo fare a tantissimi uomini. Vuoi scoprire quali sono gli altri errori micidiali che quasi tutti gli uomini fanno nella seduzione e che ti fanno andare in bianco? Clicca qui per accedere ai video gratuiti in cui ti svelo questi errori fatali e molto molto altro.

3 – IL COLPO FINALE

Adesso sei pronto a farla squirtare. Lei dovrebbe essere totalmente eccitata e, ormai, disinibita. Continua col movimento che ti ho spiegato prima, ma ora con piu’ insistenza e piu’ ritmo.

Quando sara’ sul punto di esplodere, sentira’ una pressione sulla pancia, bruciore e lo stimolo di dover fare la pipi. Probabilmente si vergognera’ di questo, ma sarai tu a doverla rassicurare.

Mentre la stai portando alla conclusione, parlarle e dille che quando avra’ queste sensazioni dovra’ lasciarsi andare con tutta se stessa. Tranquillizzala del fatto che lei non dovra’ preoccuparsi di niente se non di godere e che non vedi l’ora di farti inondare dalla sua eccitazione.

Sara’ lei a dirti quando smettere con la stimolazione perche’ ormai e’ arrivata al culmine. Una volta raggiunto l’orgasmo del punto G, tutta quella zona diventa iper sensibile e non potrai continuare a toccarla.

La tua donna a questo punto ha raggiunto l’orgasmo piu’ potente della sua vita e avra’ riversato fiumi di liquido caldo su di te e sul tuo letto…

Adesso prenditi del tempo per coccolarla e per farla rilassare.

Se non e’ riuscita a schizzare non preoccuparti. Non tutte le donne riescono a farlo, sopratutto se e’ la prima volta che ci provano. Ci vuole allenamento e tanta pratica anche da parte di lei.

E’ un esercizio che dovete fare insieme volta dopo volta, orgasmo dopo orgasmo.

Ecco 5 simpatiche curiosità sul mondo dello squirt…

Fin’ora ti ho parlato dello squirt in modo molto ”professionale”, quasi didattico. Ora invece voglio condividere con te 5 curiosità su questo mondo, che probabilmente non conoscevi.

come far squirtare una donna

  • La distanza più lunga mai raggiunta da uno schizzo di eiaculazione femminile è di 3 metri!
  • Le donne con le fossette nel fondoschiena, chiamate anche ”fossette dello squirt” hanno il 60% di possibilità in più di riuscire a squirtare durante un orgasmo!
  • Durante la sua stimolazione, il punto g si riempie di sangue (proprio come il pene maschile) e si gonfia fino a 3 volte la sua misura normale!
  • Il PSA o antigene specifico della prostata, è stato trovato nell’urina post-orgasmo del 75% delle donne che si sono sottoposte allo studio del 2010!
  • La quantità del liquido espulso da una bella squirtata può essere compreso tra 2 cucchiai da tè a due tazze da tè, cioè quasi mezzo litro di liquido!

Per concludere ecco un po di numeri che ti dovrebbero far riflettere…

come far squirtare una donna

Secondo lo studio del 1994, condotto dal dottor Stanislav Kratochvil Orgasmic expulsions in womensu un campione di 200 donne è emerso che:

  • il 60% delle donne è riuscita ad espellere un fluido, ma senza ”schizzare”;
  • il 13% delle donne ha eiaculato solo occasionalmente;
  • e solo il 6% di esse squirta regolarmente…

Ma uno studio più recente, condotto nel 2010 su 2350 donne, ”Female Sexual Response Patterns”, ha dimostrato che:

il 40% delle donne emette un fluido durante l’orgasmo e di esse l’82% era già a conoscenza dell’esistenza del punto g!

Tutto questo per farti capire che:

Impara a conoscere a fondo il corpo della tua donna, impara a stimolarla esattamente come lei vuole e ti donerà uno degli orgasmi più belli della sua vita, con squirtata annessa.

La vagina della tua donna e’ una macchina perfetta, una volta che avrai capito come avviarla, non si fermera’ piu’…

P.S. Prima di chiudere voglio farti un ultimo regalo: 3 Video in cui ti svelo i 7 errori fatali che non devi mai fare a letto se vuoi soddisfare le donne con cui fai sesso! Clicca qui per ricevere IN REGALO “I 7 errori fatali nel sesso”

 

6 Commenti

  1. Nicoletta
    • maestradarte
  2. Seby
  3. alex
  4. 1girl
    • maestradarte

SCRIVI QUI LA TUA DOMANDA O OPINIONE:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Termini e Condizioni | Privacy Policy | Contatti